Caffè Corretto – Come Correggere il Caffé

Caffè Corretto

Tra i tanti modi che ci sono in Italia di prendere il caffè c’è anche quello del caffè corretto ovvero caffè con l’aggiunta di qualche goccia di liquore.

È un modo diverso di assaporare questa straordinaria bevanda abbinandoci una componente alcolica che ne modifica in parte il gusto.

Ma quali alcolici si possono usare per correggere il caffè? Beh ci sono varie possibilità, ecco perché ho deciso di scrivere questa guida. Sono certo che alcune combinazioni non le hai mai provate!

Perché Correggere il Caffè

Il primo buon motivo per la correzione è quello del piacere del palato: aggiungere un goccio di liquore infatti modifica il gusto del caffè.

Ad alcuni puristi del caffè la correzione non piace perché il liquore copre e sostituisce parte del gusto ma io non sono di questo parere. Apprezzo molto il gusto del caffè specie se di buona qualità e preparato come si deve tuttavia ogni tanto mi piace assaporare un gusto leggermente diverso; per questo talvolta correggo il caffè senza farmi troppi problemi.

Il gusto che si ottiene chiaramente dipende dal liquore utilizzato e vedremo qui sotto alcuni possibili abbinamenti interessanti. Ci sono infatti degli alcolici che permettono di esaltare le note decise del caffè.

Caffè Grappa

Non bisogna però pensare alla correzione come un modo per coprire il sapore poco gradevole di un caffè di scarsa qualità o mal riuscito. Per avere un caffè corretto buono e appagante per il palato la base di partenza deve essere assolutamente qualitativa esattamente come lo deve essere l’alcolico che intendi usare.

Una buona occasione per prendere il caffè corretto è quando fuori fa davvero freddo. Nel Nord Italia, soprattutto dove il clima è più rigido, un goccio di grappa ti invoglia proprio e aiuta a riscaldarsi un po’ nelle giornate invernali più rigide.

L’aggiunta alcolica al caffè ha inoltre un effetto dolcificante. Se proprio non gradisci il caffè amaro, il liquore può essere un’alternativa allo zucchero. Il caffè corretto infatti non va mai zuccherato perché è già dolce di suo.

Non dimentichiamo che il caffè corretto svolge anche una funzione moderatamente digestiva. Chiudere un pasto più abbondante del solito con un caffè corretto può darti una mano nella lunga digestione pomeridiana.

Come Correggere il Caffè

Liquori per Caffè

Correggere il caffè è un’operazione molto semplice. Le uniche cose che servono sono il caffè appena preparato e una bottiglia del liquore che intendi usare per la correzione. Nel prossimo capitolo ti spiegherò quali sono i migliori liquori per correggere il caffè.

In teoria sarebbe meglio aspettare un minuto prima di aggiungere la correzione al caffè appena pronto. Questa breve attesa permette al caffè di raffreddarsi un pochino evitando che la componente alcolica del liquore evapori immediatamente non appena la versi nella tazzina.

Prendi la bottiglia del liquore ed aggiungi qualche goccia. La quantità di liquore è davvero contenuta, indicativamente 5 ml e non di più se non vuoi rovinare l’aroma del caffè.

Anche se sembra così poco, ti accorgerai che il gusto della bevanda è davvero diverso e il sapore del liquore si sente benissimo.

Bene, il caffè corretto è pronto! Come già detto sopra, non aggiungere zucchero o dolcificanti perché renderesti la bevanda davvero troppo dolce.

Quali Sono i Liquori per Correggere il Caffè

Passiamo insieme in rassegna gli alcolici più classici da abbinare a un buon caffè!

Caffè Corretto alla Grappa

Correggere il caffè con la grappa è una tradizione molto diffusa nelle regioni del Nord Italia. La grappa è un distillato tipico del Veneto e del Friuli Venezia Giulia e in tutte le sue varietà si presta bene all’abbinamento col caffè.

Specie nelle giornate fredde e nevose dà quell’effetto riscaldante e corroborante che basta a tirarci su di morale. Inoltre il gusto sofisticato di questo alcolico ben si sposa con l’aroma di un buon caffè.

In alternativa alla correzione, si può anche fare quello che in Trentino chiamano “resentin” (letteralmente “fare piazza pulita”). In pratica dopo aver bevuto un normale caffè si pulisce il fondo della tazzina versandoci dentro un goccio di grappa.

Caffè Corretto all’Anice

Sambuca con Mosca

Invece nel Sud Italia, ed in particolare in Salento, tradizionalmente si opta per una correzione dal gusto completamente diverso ovvero con un liquore a base di anice come per esempio la Sambuca.

Preciso che l’anice ha un gusto forte, deciso e amarognolo che copre un po’ il sapore del caffè. Potrebbe quindi non adattarsi bene a tutti i palati. Ti basti sapere che un caffè corretto all’anice lo si riconosce immediatamente dall’odore che ne richiama il gusto anche a una certa distanza.

Per quello che mi riguarda, amando molto il sapore dell’anice, prediligo spesso questa correzione soprattutto dopo i pasti perché mi lascia un piacevole retrogusto in bocca.

A tal proposito voglio anche informarti che esiste una bevanda alternativa chiamata “Sambuca con mosca” che consiste in un bicchierino di Sambuca al cui interno sono stati aggiunti uno o due chicchi di caffè interi.

Il nome, come è facile intuire, fa riferimento al fatto che a prima vista sembra proprio un bicchiere in cui è caduto un insetto…

Nella Sambuca con mosca il caffè cede una parte del proprio gusto al liquore e allo stesso tempo il chicco si impregna di Sambuca. Davvero ottimo da gustare durante una serata al bar con gli amici.

Altri Modi per Correggere il Caffè

Ci sono poi tanti altri possibili alcolici che si prestano bene per un buon caffè corretto.

La crema di whisky, come per esempio il noto Baileys, è davvero ottima per rendere il caffè più cremoso e delicato grazie alla sua base di panna.

Oppure sempre rimanendo sul delicato si può optare anche per una correzione al brandy.

Per chi invece apprezza gusti più decisi e sofisticati ulteriori opzioni sono il whisky e il rum. In questo caso ci si può sbizzarrire con i tanti prodotti di fascia più o meno alta che si trovano in commercio e nei migliori bar e ristoranti.

Lascia un commento